The Negroni Story

La Storia del Negroni

La Storia

Se avete trascorso un po' di tempo in un bar, è probabile che abbiate sentito parlare del Negroni.

Si tratta di un cocktail ottenuto mescolando parti uguali di gin, campari e vermut, con una scorza d'arancia come guarnizione.

Nell'ambito dei cocktail classici, il Negroni si distingue per il suo colore decisamente appariscente e per il suo sapore leggero e dolce, ma con una punta di amaro.

Vi perdoneremo se non sarete immediatamente in grado di apprezzare il Negroni. Il sapore può essere scioccante e persino sgradevole per i nuovi arrivati. Ma una volta acquisito il gusto, vi renderete conto del motivo per cui il Negroni è diventato un'icona, apprezzato da personaggi del calibro di Orson Welles ed Ernest Hemingway e presente in classici della cultura pop come James Bond e La primavera romana della signora Stone.

Ma come ha fatto un cocktail preparato con soli tre ingredienti chiave a raggiungere una scala così fenomenale?

Le Origini

Le origini del Negroni non sono così affascinanti come l'attuale status vorrebbe far credere.

L'origine più accreditata di questo cocktail risale al 1919, a Firenze, in Italia.

Un conte italiano di nome Camilo Negroni chiese al barista Fosco Scarselli di creare una versione leggermente forte del suo cocktail preferito, l'Americano. Il barista sostituì l'acqua di soda utilizzata nell'Americano con il gin e aggiunse una scorza d'arancia come guarnizione invece della tipica fetta di limone.

In quel momento nacque il Negroni e fu fatta la storia.

La famiglia Negroni fondò la propria distilleria, le "Distillerie Negroni", a Treviso.

Da quel momento, il drink arrivò nelle mani di Orson Welles, considerato uno dei più grandi registi di tutti i tempi. Egli ebbe a dire questo sul cocktail: "Gli amari sono eccellenti per il fegato, il gin fa male. Si bilanciano a vicenda".

Sebbene le origini esatte di questo drink siano ancora oggi spesso contestate e discusse, una cosa è certa. Il mondo dei cocktail non sarebbe lo stesso se non fosse stato per un fatidico intruglio sperimentale.

La Collezione Negroni

È grazie all'eredità iconica del Negroni che siamo stati ispirati a incorporare questo cocktail senza tempo nella nostra linea di abbigliamento.

Il Negroni è diventato un nome così familiare che abbiamo pensato che escluderlo dalla nostra collezione a tema cocktail sarebbe stato un disservizio per lo status globale del drink e per l'intera storia dei cocktail.